10-05-2006

Dopo esame ecocardiografico effettuato a seguito

Dopo esame ecocardiografico effettuato a seguito di un'improvviso svenimento dovuto ad aritmia cardiaca, le valutazioni morfo-funzionali sono le seguenti: Pericardio: patologici, versamento: di grado lieve. Conclusioni. Minimo versamento pericardico circonferenziale emodinamicamente non rilevante. Durante l'esame si sono verificate pause sinusali (max 2,9 s). Severa dilatazione biatriale (volume atrio sinistro 115 ml, 64 ml/mq). Normali la morfologia, le dimensioni e la funzione delle restanti strutture cardiache esplorate. Sono una persona che svolge quotidianamente attività sportiva (allenamenti di corsa per circa 9-10 Km al giorno) con frequenza cardiaca di 45 battiti a riposo, annualmente controllato con ECG sempre normale a riposo e sotto sforzo. Cosa si intende per severa dilazione biatriale? Grazie. Massimo.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Vuol dire che le cavità dei due atri (destro e sinistro) sono molto dilatate e ingrandite rispetto al normale. Gli atri sono le due camere che raccolgono il sangue dalle vene e poi si svuotano nei rispettivi ventricoli: il destro dalle vene cave che riportano al cuore il sangue proveniente dal resto corpo; il sinistro dalle vene polmonari che riportano il sangue dai polmoni. Adesso bisogna capire perché gli atrii sono dilatati e perché il suo cuore alle volte ha delle pause (si ferma) per circa 3 secondi. Ne deve parlare con un cardiologo per trovare insieme la cura più idonea dei suoi disturbi.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!