11-03-2004

Dopo un periodo di forte strss dovuto al lavoro la

Dopo un periodo di forte strss dovuto al lavoro la primavera scorsa ho iniziato ad accusare un continuo malessere, che si manifestava con un forte senso di spossatezza, nausea, Vertigini e tachicardia, questi sintomi ultimamente sono parzialmente regrediti, anche se da qualche mese ho iniziato a soffrire di extrasistoli sopraventricolari molto fastidiose documentate anche da ECG Holter. Per maggior completezza le elenco gli esami effettuati dalla primavera scorsa ad oggi: Ecg: nella norma anche se è presente una tachicardia sinusale (110 bpm) di probabile natura ansiosa; Rx torace: ombra cardiaca di dimensioni normali; Ecg sotto sforzo: nella norma anche se è presente uno scarso adattamento allo sforzo; Ecodoppler: nella norma; Ecg Holter: nelle 24 ore 662 battiti ectopici sopraventricolari isolati, no aritmie ventricolari. In base a tutta questa serie di esami posso escludere problemi di tipo cardiaco? A cosa possono essere dovute le extrasistoli, che sono sempre più numerose e fastidiose? Visto che al momento dell'ecg sotto sforzo (30/09/2003), le extrasistoli non si erano ancora manifestate, mi consiglia di ripetere l'esame? Dimenticavo, su consiglio del cardiologo ho effettuato una gastroscopia dalla quale è emersa una piccola Ernia iatale da scivolamento e una leggera forma di gastrite. Grazie anticipatamente.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Dagli esami elencati non emerge una cardiopatia. L’unico elemento è questa extrasistolia sopraventricolare che appare un elemento isolato. L’aritmia al momento non desta preoccupazioni. Va però seguita perché potrebbe evolvere verso altre aritmie come la fibrillazione atriale.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!