L’ESPERTO RISPONDE

Durante la visita medica sportiva per ottenere la

Durante la visita medica sportiva per ottenere la relativa idoneità agonistica, all'Elettrocardiogramma mi è stata riscontrata una preeccitazione ventricolare (WPW), dopo pochi giorni nel sottopormi ad un nuovo Elettrocardiogramma si è riscontrato che di questa anomalia non vi era traccia tantè che il Cardiologo ha emesso un certificato dove si evidenziava che il "problema" era di tipo intermittente e che...... non dava rischi. Successivamente mi sottoponevo al test da sforzo dove veniva riscontrato che a riposo vi era la traccia dell'onda anomala ma che durante lo sforzo, quando cioè il Cuore raggiungeva una certa frequenza, questa onda anomala scompariva definitivamente, ricomparendo dopo 4' circa nella fase cioè di recupero fisico, come ultima verifica ho fatto anche l'holter dove si è verificato che non ci sono aritmie o turbe del ritmo, di qualsiasi genere. Ora le chiedo alla luce di queste verifiche è possibile ottenere l'idoneità all'attività agonistica senza dover fare lo studio transesofageo? Grazie e mi scusi dell'esposizione non propriamente tecnica!
Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche
Per una completa stratificazione e giudizio di idoneità sportiva, lo studio transesofageo è necessario.
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Malattie dell'apparato respiratorio
Prov. di Parma
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Anestesia e rianimazione
Prov. di Bologna