Leggi anche:
L'elettrocardiogramma è la registrazione grafica dell'attività elettrica del cuore durante il suo funzionamento raccolta per mezzo di elettrodi.
30-03-2006

Durante un momento di stress lavorativo, ho

Durante un momento di Stress lavorativo, ho affrontato una visita medica, che pur evidenziando valori pressori (test di 24 ore) sostanzialmente normali di 130/81, ha anche evidenziato qualche alterazione (es. pulsazioni molto alte durante la giornata lavorativa). Elettrocardiogramma e analisi del Sangue non hanno evidenziato nulla, un elettrocardiogramma sotto sforzo ha evidenziato come le mie pulsazioni tendano a salire troppo - secondo il medico - in rapporto alla mia etá (179 con un carico di 125 KW). so di essere una persona molto ansiosa per quanto riguarda la mia salute, inoltre sto attraversando un periodo di stress; ho peraltro notato che a casa, con auto-misurazioni, pressione e pulsazioni (anche immediatamente dopo uno sforzo) sono praticamente quasi sempre normali o lievemente alterate e talvolta sporadicamente (es. pressione subito dopo uno sforzo) addirittura troppo basse (fino a 105/70) - e comunque sistematicamente piú basse di quelle misurate dal dottore o durante l´elettrocardiogramma sotto sforzo. posto che il dottore mi ha consigliato di fare piú attivitá fisica e per sicurezza di fare una visita cardiologica, vengo alla mia domanda: possono l´ansia e uno stato di stress produrre eventi come quelli descritti sopra, compresi sbalzi nell´ambito di una giornata? in questo caso, posto che faró la visita cardiologica comunque, puó essere consigliabile - tenuto conto della mia facile suggestionabilitá - rinunciare a misurare sistematicamente tali valori? in parole povere, che rapporto c´é tra ansia, pulsazioni e pressione?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
I valori di pressione arteriosa non sono mai fissi nel corso della giornata e tendono ad avere un andamento variabile con riduzione nelle ore notturne e quando siamo a riposo, e incrementi durante le ore diurne e durante l’esercizio fisico o gli stress emotivi. Esiste quindi una stretta relazione fra emozione, attivazione del sistema simpatico e variazione di frequenza e pressione arteriosa. Il nostro sistema di regolazione cardiovascolare e’ strutturato in modo da prepararsi alle situazione di pericolo, allerta e stress con una condizione di attivazione dei meccanismi di pronta risposta che richiedono appunto incremento della fc e della PA. Il consiglio che Le e’ stato dato di non preoccuparsi e di svolgere maggiormente attivita’ fisica mi sembra corretto.