E' da circa 10 anni che mi hanno diagnosticato delle cisti al fegato. Dal 2001 ad oggi sono aumentate in numero (in totale 8) e in dimensione (le tre pi grandi sono di 10 - 8 e 7 cm). Questo l'ultimo referto del 01.07.2014:"Fegato aumentato di volume in quanto occupato, in particolare nei segmenti sentrali, da alcune immagini a contenuto liquido,... Leggi di più con poarete sottile e senza sepimenti, di verosimile significato disontogenetico, che raggiungono il diamentro massimo di 10, 7 e 8 cm, debordando ampiamente dal profilo dell'organo. Le altre cisti sono di dimensioni minori ne nessuna sembra provocare compressione dei vasi nè delle vie biliari intra ed extraepatiche che presentano calibro nella norma.Paziente colecisectomizzata.Reni in sede, normali per forma, dimensioni ed eco struttura.Da ambo il lati non sono evidenti immagini focali sia solide che liquide nè calcoli nè è presente ectassia calicopielica.Milza normale per forma, dimensioni ed ecostruttura senza immagini focali.L'esame del pancreas è fortemente disturbato dal meteorismo intestinale: per quanto apprezzabile l'organo appare normale per dimensioni senza immagini focali.il suddetto quadro epatico merita parere del chirurgo"Per la prima volta, da qualche mese a questa parte, accuso fastidi (pressione, dolore, pizzicore, pizzicore, gonfiore) al lato destro, sotto le costole che a volte si irradia in alto verso la spalla e/o in basso verso il bacino. Il tutto accompagnato da un evidente, costante, eccessivo gonfiore all'addome. Per delle cisti così grosse e per l'attuale sintomatologia descritta è consigliato l'intervento? Se si che tipo di intervento? (ho visto a proposito che ci sono varie tecniche) A cosa vado incontro dopo l'Intervento?Grazie