23-06-2017

EEG di controllo per tumore cerebrale

Buonasera, vorrei un vostro personale parere su un referto di EEG di mio figlio. Premetto che mio figlio è stato operato ben cinque volte per ridurre un tumore cerebrale (plessi corioideo). Attualmente permane piccolo residuo (1,5) che teniamo costantemente monitorato. L'ultimo referto dice cosi brevemente: controllo registrato in veglia con attività di fondo a 10 Hz, discretamente organizzata, più stabile e di maggior ampiezza a destra, con reazione di arresto presente. Sporadiche componenti theta più ampie del ritmo di fondo temporali a sinistra. L'iperpnea e la SLI non modificano il tracciato. Conclusioni: Persistono le asimmetrie dell'attività di fondo con anomalie lente temporali a sinistra.

In attesa di un vostro giudizio colgo l'occasione per ringraziarvi del vostro servizio. Una mamma

Risposta di:
Dr. Arnaldo Bartocci
Specialista in Neurofisiopatologia e Neurologia
Risposta

L'esame indica che nella zona temporale dell'emisfero di sinistra è presente una area disfunzionale di tipo lesionale. Tale esame EEG oggi però viene eseguito solo per evidenziare eventuali anomalie epilettiche che non possono essere viste con gli esami per immagini.

TAG: Chirurgia | Malattie neurologiche | Neurochirurgia | Neurologia | Tumori