Egr Dottore mi rivolgo a lei in merito al referto di EEg con privazione di sonno effettuato a mio marito.Uomo di 62 anni magro grande sportivo (titolare di palestra) circa un mese fa ha avuto, in 2 giorni consecutivi, 2 episodidi lipotimici con la percezione prima della perdita di coscienza di cattivo odore.Durante lo svenimento egli non ha manifestato tremori tipici della epilessia ma solo un leggero indurimento degli arti con gli occhi riversi verso l'alto Portato al P.S. eseguite TAC, RM encefalo e EEG Gli esami sono risultati negativi. Il neurologo ci consigliava EEG con privazione di sonno,questo quanto riportato nel referto.Registrazione prolungata dopo privazione di sonno.In veglia attività di base alfa posteriore,a 8-10c/s,abbastanza regolare,bilaterale reagenteentro cui compare rara attività theta di basso voltaggio,prevalentemente bitemporale + evidente a sx.Durante l'esame il paz. si assopisce con fasi di sonno 2-3 con comparsa di fisiologici aspetti EEG,al risveglio il tracciato riprende le carattristiche della veflia pre-ipnica.Dottore le chiedo gentilmente il suo parere in merito .La ringrazui in anticipo per la sua cortese risposta