Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

Egregio dottore, le avevo scritto tempo fa a

Egregio Dottore, Le avevo scritto tempo fa a causa di tre episodi F.A. parossistica, tutti documentati dall'Holter, e Le avevo chiesto se nel mio caso (esiti di chiusura PFO + IM con ispessimento della valvola) fosse auspicabile un' ablazione transcatetere. Lei mi aveva risposto molto celeramente e mi aveva spiegato che questa procedura non è consigliabile, se la F.A. è localizzata nel ventricolo (o atrio?) sinistro. Mi sono sottoposta ad un altro Holter ed il commento è il seguente: Ritmo sinusale regolare, interrotto da numerose extrasistoli ventricolari isolate monomorfe con morfologia BBSX, asse verticale e rarissime sopraventricolari isolate. Non aritmie ipocinetiche. Assenza di modificazioni significative della ripolarizzazione vetricolare. Non segnalati disturbi. Prendo il Coumadin (42,5 mg alla settimana) e 3 Sotalex al giorno. Che ne dice del referto? Cosa vuol dire Morfologia BBSX asse verticale? Visto che non c'è più F.A. l'ablazione transcatetere ha ancora senso? La ringrazio anticipatamente per la Sua gentile risposta
Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche
Il ricorso a tecniche invasive di trattamento, quale l’ablazione, va riservata a condizioni di FA recidivante e/o assieme all’inefficacia della terapia, tanto da peggiorare la qualità della sua vita. La descrizione dell’Holter non deve preoccuparla. Sulla FA influiscono vari fattori (come la pressione arteriosa o l’entità dell’insufficienza mitralica). La scelta terapeutica deve essere perciò mirata anche ad eventuali altre condizioni favorenti e adeguata all’entità dei disturbi
Risposto il: 07 Novembre 2008
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali