Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

12-07-2018

Enterococco fecale: quali sono le cause?

Salve, sono una ragazza di 24 anni e più volte ho sofferto di cistite, quest`anno 3 volte purtroppo! La ginecologa mi ha prescritto l`EnzUrylcist e fermenti lattici (che già prendevo dalla prima volta che l`ho contratta quest`anno, il Femelle). Mi ha fatto pap-test tampone vaginale e cervicale, ed esame urina e urinacoltura, quest`ultima è risultata positiva con esito enterococco fecale. Quindi oltre ai fermenti lattici ed enzuryl, mi ha prescritto Levofloxacina da assumere una capsula al dì a vescica vuota per 5 giorni (quest`ultimanon la comincerò a prendereche stasera 12/07). Volevo un vostro parere. Riuscirò a sconfiggere del tutto questo germe? Quali sono le cause? Cosa dovrei mangiare e non? Spero riusciate ad aiutarmi. Sono abbattuta perché di questi sintomi (urgenza ad urinare, sensazione di non aver svuotato del tutto la vescica, e a volte dolore durante la minzione) ne sono esausta. P.s. Agli inizi didi agosto andrò in vacanza al mare. Ho anche il timore dell`acqua marina, magari non mi farebbe bene, avendo tutt`ora questi sintomi. Grazie di cuore!

Risposta di:
Dr. Giovanni BerettaDottore Premium
Specialista in Andrologia e Patologia della riproduzione umana
Risposta

Gentile lettrice, quando sono presenti queste "problematiche urologiche” possono essere utili alcune indicazioni anche di tipo dietetico-comportamentale: 1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza; 2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc; 3)lo stesso vale per le bevande come il caffè, il tè, le bibite gassate od alcoliche; 4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto; 5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica; 6)se si fuma, spegnere la sigaretta perché la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica; 7)tenere d'occhio la bilancia, infatti, se obesi, spesso perdere peso migliora il quadro clinico, infatti il grasso accumulato sul giro vita può aumentare la "pressione" sulle vie urinarie e peggiorare i sintomi; 8)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo. Si ricordi ancora che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento. Un cordiale saluto.

TAG: Batteri | Colonproctologia | Disturbi gastrointestinali | Ginecologia e ostetricia | Giovani | Microbiologia e virologia | Nutrizione | Prevenzione | Salute femminile | Scienza dell'alimentazione | Terapie | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!