Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Gli errori da non fare durante le feste di Natale

gli errori da non fare durante le feste di natale
Massimo Canorro
Scritto da:
Massimo Canorro
Giornalista & web content editor

Le festività natalizie sono (o perlomeno dovrebbero essere) sinonimo di gioia, serenità e condivisione. Ma come tutte le feste, anche dietro al Natale possono celarsi degli errori, ed il rischio di incappare in alcuni imperdonabili sbagli, infatti, è dietro l’angolo. Dunque, quali sono gli errori da non fare durante le feste di Natale?

Il Natale ha più gusto a tavola e questo si sa. A maggior ragione in un Paese come l’Italia, dove la buona cucina è di casa e il pericolo di esagerare non è così raro: mal di pancia e gonfiore, disturbi gastrointestinali, gastriti, squilibri metabolici, ipertensione, solo per fare alcuni esempi. Malori che spesso vengono etichettati come “inaspettati” ma che dietro nascondono, nella maggior parte dei casi, poca accortezza e scarsa attenzione. I rischi non sono soltanto legati alla cucina, ma interessano una serie di condotte che andrebbero, se non invertite, quantomeno riviste.

Leggi anche:
Perdere 9 kg in 2 settimane seguendo un regime alimentare ricco di proteine: è davvero possibile con la dieta Plank?

Gli errori da non fare durante le feste di Natale

Senza sconfinare nella patologia, ecco un piccolo vademecum di tutto quello da non fare prima, durante e dopo le festività (perché il Natale, si sa, non si esaurisce tra le giornate del 24 e 25 dicembre):

  • Spesa extralarge: valutare con attenzione quante provviste occorrono in casa, cercando di essere oculati nella scelte (anche considerando le persone che si accoglieranno, tra parenti ed amici). Una dispensa meno piena corrisponde a minori tentazioni per la gola.
  • Abbuffarsi a tavola: no alle scorpacciate seriali e attenzione alle pietanze tanto succulente quanto elaborate. Mangiare senza esagerare, in particolar modo, formaggi, salumi, cioccolato, pandori e/o panettoni farciti alla crema. Monitorare i superalcolici.
  • Digiunare: il digiuno non è mai una buona soluzione, meno che mai quando si vuole protrarre a lungo, complice – magari – qualche senso di colpa per aver esagerato a tavola. Preferibile, dopo aver mangiato di più, fare degli spuntini, magari con frutta di stagione.
  • Ansia da bilancia: meglio evitare di salire sulla bilancia subito dopo le feste; il motivo è semplice: i famigerati sensi di colpa per avere esagerato nel bere e nel mangiare possono portare ad intraprendere diete squilibrate e controproducenti, nocive per la salute.
  • “Allearsi” con il divano: dopo i pasti, soprattutto se sostanziosi e ipercalorici, è consigliato fare un po’ di movimento all’aria aperta. Una passeggiata da soli, in compagnia oppure portando a spasso il cane (per chi ce l’ha) sono delle ottime soluzioni.

Sindrome da stress natalizio, come evitarla

Il Natale, ovvero la festa più sentita, amata e attesa nel corso dell’anno, è mutata nel tempo rispetto a quel periodo, magico in senso assoluto, di quando si era bambini. Adesso le festività natalizie sono fonte di stress, almeno per la maggior parte delle persone: auguri da inviare, regali da acquistare, parenti da invitare o da andare a trovare, cenoni da organizzare o ai quali presenziare. Il suggerimento, in casi come questi, è di mutare prospettiva, recuperare le relazioni autentiche, gli scambi che provengono dal cuore. Regalarsi e regalare tempo, ma in modo sano.

Per approfondire guarda anche: “La 'dieta detox' per dimagrire con gusto”

Leggi anche:
Molte persone vivono con ansia e malinconia le feste natalizie. Gli esperti la chiamano Christmas Blues. Ecco come gestirla.
01/02/2018
22/12/2017
TAG: Adolescenti | Adulti | Anziani | Benessere psicofisico | Disturbi gastrointestinali | Giovani | Inverno | Nutrizione | Prevenzione | Scienza dell'alimentazione | Apparato Digerente
Massimo Canorro
Scritto da:
Massimo Canorro
Giornalista & web content editor