Gentilissimi, avrei una domanda. Mio marito ha subito nel maggio 2017 l'asportazione di un testicolo a causa di un tumore che ha comportato anche (soltanto, per fortuna) due cicli di chemioterapia terminati a fine settembre dello stesso anno. Tutto è stato nella norma per circa tre mesi. A partire dall'inizio dello scorso anno, il valore degli... Leggi di più eosinofili è andato crescendo ed è tutt'ora in ascesa. Abbiamo atteso prima di allarmarci collegando la situazione ad una possibile allergia stagionale (come suggerito dal medico di base). Non essendo la situazione mai rientrata (ha effettuato controlli su base trimestrale), abbiamo consultato(lo scorso mese) un allergologo che ha proceduto a tutti gli esami del caso, compreso il test delle feci su raccolta effettuata per tre giorni consecutivi. Tutto è negativo. Non risultano ne tracce di parassiti, ne allergie (ed effettivamente lui è totalmente ASINTOMATICO). Ora siamo in attesa dei risultati di ulteriori analisi (prelievo venoso per testare ulteriori allergeni e risultati dello spermiogramma) per poi recarci dall'oncologo che lo ha in cura. Nel frattempo vorrei capire: a cosa potrebbe idealmente essere dovuta questa alterazione di questo valore? è possibile che sia collegata al problema che ha avuto? potrebbe trattarsi di recidiva? potrebbe essere un tumore diverso? o esistono allergie TOTALMENTE ASINTOMATICHE? Grazie in anticipo per le delucidazioni in attesa degli altri pareri. Cordiali saluti