Dal 16 al 24 marzo 2019 torna la Settimana Nazionale della Prevenzione Oncologica, giunta quest’anno alla XVIII edizione: check-up gratuiti in tutta Italia promossi dalla Lilt per sensibilizzare la popolazione su prevenzione e diagnosi precoce.

Simbolo della Settimana per la Prevenzione è  da sempre  l’olio extravergine di oliva 100% italiano, re della dieta mediterranea: eccellenza della tradizione enogastronomica nostrana e amico della nostra salute, l’oro verde con accertate caratteristiche nutrizionali ed organolettiche è in grado di proteggerci da diversi tipi di tumore (come quello alla prostata, al colon-retto o all'utero). #sceglilaprevenzione è l’hashtag per condividere i contenuti della campagna della Lega italiana per la lotta ai tumori e contribuire a sensibilizzare le persone sull’importanza dei corretti stili di vita, a cominciare dalla sana alimentazione.

Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, anche nel 2019 a tavola #sceglilaprevenzione

La Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, che si ripete ogni anno a cavallo del 21 Marzo, primo giorno di primavera, ha il patrocinio del ministero della Salute e del ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

“Secondo l’American Institute for Cancer Research (Aicr), oltre il 30% dei tumori – spiega la Lilt  - è direttamente riconducibile all’alimentazione, intesa sia in termini quantitativi che qualitativi. Ciò significa che una larga percentuale dei tumori potrebbe essere prevenuta semplicemente con una dieta corretta e una scelta mirata degli alimenti: diversi studi hanno confermato il significativo ruolo dei cibi nello sviluppo di determinate forme di cancro, come anche la capacità per altri di prevenirne la formazione”.

La salute, quindi, si conquista innanzitutto a tavola. La dieta mediterranea è sinonimo di equilibrio perfetto e corretta proporzione fra i vari nutrienti: proteine 15%; carboidrati 60%; lipidi 25%. Sulla base di tale modello è stata realizzata la piramide alimentare, utile per comprendere l’importanza dei vari alimenti e la quantità giusta da assumere, contrastando anche l'invecchiamento.

Settimana Nazionale della Prevenzione Oncologica: cosa succede nelle città

Suggerimenti preziosi da seguire sulla giusta alimentazione per prevenire il cancro, e poi eventi di sensibilizzazione e check up da Nord a Sud. A Vercelli (ma anche a Lecco), da sabato 16 a domenica 24 marzo, i volontari della Lilt locale offriranno bottiglie di olio extravergine di oliva  in cambio di un contributo a sostegno delle attività promosse dall’associazione (dalla prevenzione alla riabilitazione, dalla diagnosi precoce all’assistenza).

L’olio sarà accompagnato da un utile opuscolo ricco di informazioni sui corretti stili di vita, con consigli e appropriate ricette di importanti chef nazionali. Info al numero verde 800 99 88 77 e alla Segreteria Provinciale di Vercelli (0161 255517). A Genova, durante i giorni della campagna, con l’hashtag  #previenimangiando, 27 ristoranti aderiscono agli obiettivi Lilt.

Si può prevotare e scegliere il “piatto speciale della salute” nel loro menù. Si tratta di un piatto studiato appositamente per la Settimana della Prevenzione oncologica 2019, di cui parte del ricavato andrà a sostenere le attività di prevenzione oncologica di Lilt Genova.

La sezione di Roma apre la settimana con la musica: la sera del 16 marzo, nel locale Orion di Ciampino, in viale J.F. Kennedy, la Lega italiana per la lotta contro i tumori sarà presente con un proprio corner al concerto offerto dai Beer Brodaz, gruppo emergente della scena punk romana. L’obiettivo, in occasione della festività di San Patrizio, è  portare il messaggio della prevenzione dei tumori nei luoghi dove i giovani si incontrano. Durante la serata, una parte delle vendite dei gadget del gruppo Beer Brodaz sarà devoluto alla Lilt di Roma. Per scoprire gli altri eventi in programma in Italia (l’elenco è ancora in aggiornamento) e conoscere dove si svolgono le visite gratuite, bisogna consultare i siti web delle singole sezioni locali della Lilt oppure contattare i volontari telefonicamente (il numero della sede nazionale è lo 06 442597.1).

Per approfondire guarda anche: “Tumore”

Leggi anche:
La dieta mediterranea, nata dalle osservazioni del dottor Keys, rappresenta il modello per un'alimentazione sana senza rischi per la salute.