22-12-2005

Epatite c:la mia fidanzata che lavora come

epatite c:la mia fidanzata che lavora come infermiera si e'punta circa 3 settimane fa appena dopo aver tolto un ago per le cure mediche del caso ad una paziente affetta da hcv, siamo andati immediatamente al pronto soccorso e le hanno detto che non esiste nessuna terapia d'emergenza per l'hcv, le hanno fatto fare gli esami per HCV hbv HIV tutti risultati negativi anche se l'hcv potrebbe essere nel periodo finestra e ci hanno detto di aspettare 3-4 mesi prima di fare il test per hcv, noi siamo molto in Ansia per questo; io essendo il suo partner sessuale corro dei rischi? che probabilita' ha di aver contratto l'infezione? l'eventuale concepimento di un bambino in questo momento e' rischioso o esistono cure come nel caso dell'hiv in grado di far calare le probabilita' di trasmissione verticale? le prego di darci una risposta anche perche' il personale sanitario non ce le ha fornite, grazie.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
L’epatite C non riconosce una trasmissione prevalente attraverso i rapporti sessuali. Pertanto può essere abbastanza tranquillo di non correre rischi di contagio attraverso questa modalità. Così pure non esistono rischi in caso di gravidanza, essendo quasi del tutto assente il rischio di trasmissione verticale, che è presente solo in caso di coinfezione con il virus HIV.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna