Buongiorno, da poco ho eseguito 1 risonanza magnetica per dolore molto forte alla schiena, chi l'ha refertata ha espresso la sua opinione dicendo che l'unica soluzione è l'intervento. Scrivo di seguito il referto: rm lombo sacrale senza contrasto è stato esaminato il tratto del Davide compreso tra L1 ed il sacro regolare allineamento metamerico sul piano sagittale in assenza di crolli somatici patologici. Non evidenti alterazione di segnale della sontuosa ossea dei somi. Minima rettilineizzazione della fisiologica lordosi lombare conservati i muri somatici posteriori regolari per morfologia e segnale i dischi intersomatici nel tratto tra L1 e L3 iniziale degenerazione del disco intersomatico compreso tra L4 e L5 ove si apprezzano iniziali segni di disidratazione. Aspetto del tutto ipointenso in T1 e T2 come per spiccata disidratazione del disco compreso tra L5 e S1 presenta spessore ridotto. A livello L4 e L5 ampio bulging discale posteriore ad ampio raggio che impronta il sacco di tale con componente erniale intraforaminale destra che comprime la radice nervosa a tale livello.si associa ipertrofia dei legamenti gialli e degenerazione artrosica delle faccette articolari. A livello L5 S1 fissurazione posteriore del disco intersomatico con bulging discale posteriore ad ampio raggio associato ad alterazione erniaria mediana paramediana ed intraforaminale destra che impronta il sacco durale e comprime la radice nervosa. Concomita ipertrofia dei legamenti gialli con degenerazione artrosica delle faccette art. nei limiti la morfologia del cono midollare. Grazie attendo una vostra opinione sul da farsi.