Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

18-10-2018

Ernia disco l3 l4.Intaforaminale sx.

Rieccomi. Dopo oltre un anno di QUASI totale remissione della sintomatologia dolorosa, ricompare dolenzia, parestesia, all'arto inf sx. Non dolore acuto come all'esordio nell Aprile 17.,ma fastidio alla deambulazione.In particolare in salita, quando è richiesto maggiore impegno dei muscoli. Mi sembra che a soffrire sia il nervo sciatico(lieve parestesia al livello del quadricipite) anche lieve dolore all'inguine.A riposo nessun disturbo. Per il momento ho assunto per 5 gg Muscoril e Bentelan 4, i.m. Interrotto circa 10 gg fa.

Chiedo se è il caso di rivalutare eventualtà della chirurgia o altri rimedi intermedi (Terapie antalgiche, fisiche ecc).Il neurochir. consultato un anno fa(Maggio 17) ,mi parlò di intervento, con possibile artrectomia(o lamincetomia) per raggiungere il disco erniato.Al momento decisi di soprassedere all'intervento e i sintomi, come ho detto si ridussero consistentemente.(Praticai anche 15 iniezioni paravertebrali di ozono).Cortisonici, analgesici. Ora però, sento un ritorno del problema come spiegavo all'inizio.La chirurgia mi sembra più vicina. Ma temo un pò le eventuali complicanze, specie nel caso , appunto di artrectomia.Grazie mille.

Risposta di:
Dr. Daniele Prosetti
Specialista in Neuroradiologia e Radiodiagnostica
Risposta

Dopo la remissione di una radicolite (verosimilmente grazie all'ozono) resta comunque una lombalgia irradiata. Prenderei in considerazione anche l'eventualità di compressione del nervo sciatico da parte del muscolo piriforme (sindrome del piriforme) che tipicamente dà dolore in salita e non a riposo. Tale sindrome si avvale di massaggi e fisioterapia specifici.

TAG: Adulti | Anziani | Chirurgia | Neurochirurgia | Ossa | Sistema Muscolo-Scheletrico
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!