Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

09-05-2006

Esame alternativo

Ho subito il 21 ottobre by-pass coronarico inseguito a ischemia. Nell'arco dei cinque anni ho effettuato vari testi fra cui quello da sforzo che si è sempre interrotto dopo 1 0 2 stp perchè mi compare sottosvilellamento V4 V6 di 1.1 alla frequenza di 141 e alla pressione di 150/90 ma non angor. Chi mi fece l'intevento purtroppo oggi non c'è più. Dopo ricovero presso un centro di cardiologia il cardiologo mi ha propoposto CORONAROGRAFIA di controllo. Per quelli come mè bypassati c'è qualche ragionevole dubbio? Esiste un altro modo meno invasivo? Tutto ciò perchè sono molto ansioso. Grazie fin da ora per la risposta che riterrete dare.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Successivamente ad un intervento di bypass aortocoronarico può persistere durante test da sforzo la comparsa di sottoslivellamento del tratto ST (espressione di una non ottimale irrorazione sanguigna del cuore) per vari motivi, tra cui ad esempio l’esistenza di qualche ramo coronarico, anche di minore importanza) che non è stato sottoposto a bypass. Per dare una risposta più esauriente sarebbe quindi necessario avere maggiori informazioni sul quadro delle coronarie e sull’intervento eseguito. In ogni caso, l’assenza di angor ed il carico di lavoro eseguito al test da sforzo non depongono per un quadro di particolare gravità.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!