Buonasera gentile dottore, ho ritirato l'esito esami di mio figlio 33enne Purtroppo affetto da 3 anni di sclerodermia in fase early, diagnosticata in seguito ad accertamenti per morbo di Raynaud (mani e piedi spesso freddi) Preciso che in tutto questo tempo la malattia è rimasta alla stesso stadio, non si è manifestato alcun problema, mio figlio fortunatamente sta bene, lavora, è molto attento alla sua forma fisica, si nutre in modo sano e pratica attività fisica .Gli esami eseguiti ogni 6 mesi ,riportano sempre stessi valori, Ana posiviti 1/160 ed Ena negativi, esami generici di base x patologia sempre tutto OK , ma a questo giro i linfociti si sono abbassati a 1,4 (valore rifer. 1.5 /4.0) ed i granulociti eosinofili alterati a 9.7 (valore rifer. mass 6) Premetto che in autunno- primavera presenta un'allergia sotto forma di leggerissimo raffreddore che non tratta, poichè a suo dire non fastidioso! Assume però per la sua patologia Cardioaspirina e solo nei mesi freddi un calcio-antagonista. La visita specialistica è programmata per fine ottobre, nel frattempo essendo MOLTO preoccupata, vorrei per favore sapere se i valori anomali sopracitati, sono indice di aggravamento della sua malattia. In attesa di gentile riscontro, cordialmente saluto ringraziando anticipatamente!