Logo Paginemediche
L’ESPERTO RISPONDE

fare nuove conoscenze

Salve, sono una ragazza di 29 anni. Quattro mesi fa ho lasciato il mio fidanzato storico, l'unico che io abbia avuto dopo nove anni, di cui otto di convivenza. Ero innamorata persa, forse più dell'idea di avere di un fidanzato che del fidanzato stesso. Mi sono persa in lui. Lui voleva una relazione unica e io ho accettato, cancellando amicizie vecchie e non facendomene di nuove. Solo io e lui. Andando avanti ho sentito la necessità di avere qualcuno oltre lui... uscire in compagnia. Non ha mai voluto e la relazione è diventata opprimente, soffocante fino a quando sono esplosa e l'ho lasciato. Si parlava di matrimonio e mi sono messa ancora più paura e forse la forza l'ho trovata da questo. Ora sono tornata dai miei, lavoro come sempre (educatrice d'infanzia), ho ripreso a giocare a calcio (COSA CHE LUI NON VOLEVA) ma sto malissimo. Non ho un amicizia, una persona con cui uscire, non ho nessuno a cui allacciarmi per riprendere una vita sociale. non mi piace andare nei locali, non bevo non fumo... sono semplice. Sono ossessionata dalla ricerca di qualcuno per la vita... so che è folle ma non riesco a non pensarci. Cerco addirittura su internet, tramite fb. Credo di essere in ritardo... ho 29 anni e non ho nessuno. Sono terribilmente chiusa di carattere... anche solo scrivendo ho il magone e non riesco a parlere con nessuno, mi blocco. Non voglio che nessuno mi veda piangere. Io non so più cosa devo fare... bho. Un consiglio... un aiuto.... Grazie
Risposta del medico
Specialista in Psicoterapia

 Cara ragazza di 29 anni, stai già facendo molto riprendendo la tua vita di prima, ma puoi certamente fare di più. Trovare un fidanzato per la vita implica in prima battuta conoscere molte persone, e solo una tra queste andrà bene. Se le tue conoscenze si stringono a un pugno di persone, le possibilità di trovare una persona che ti piaccia si riducono a zero, specie se le persone che conosci sono sempre le stesse. Consiglio: fai un altro sport, frequenta un circolo, un'associazione di volontariato, qualcosa che ti metta a contatto con persone nuove. Internet è un inizio, ma devi trovare qualcosa anche offline che implichi contatti sociali, è indispensabile. 

Per la chiusura, timidezza di carattere,ti consiglio vivamente di rivolgerti ad uno psicoterapeuta che saprà aiutarti e supportarti in questa fase di transizione. LA cosa importante è che nella prima seduta tu ti trovi a tuo agio, capita e ascoltata.

A presto

Dott. Giovanni Delogu

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Psicologia
Prov. di Torino
Specialista in Psicologia
Cagliari (CA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Psicologia
Palermo (PA)
Specialista in Psicologia e Psicoterapia
Roma (RM)
Specialista in Psicologia e Psicoterapia
Milano (MI)
Specialista in Psicoterapia e Psicologia
Torino (TO)
Specialista in Psicologia e Psicologia clinica
Isernia (IS)
Specialista in Psicologia
Roma (RM)
Specialista in Psicologia e Psicoterapia
Pesaro (PU)
Specialista in Psicologia
Castel Mella (BS)