19-09-2017

Fastidio al collo e alla gola se stanco

Buongiorno dottore è da parecchio tempo (circa un anno) che ho fastidio al collo e alla gola, ho effettuato ecografia ed è risultato: Lobi tiroidei di dimensioni modicamente ridotte (diametro longitudinale, trasverso e antero posteriore di cm 4,1,1.2 destra di 3.2 1.4 1.3 a sinistra) privi di alterazioni ecostrutturali. Istmo assottigliato. Trachea in asse. Nei limiti ghiandole salivari sottomandibolari. Ghiandole parotidi di regolari dimensioni e morfologia; nei settori posteriori della parotide dx si rileva un linfonodo intraghiandolare di tipo reattivo di cm 0.6 A livello della biforcazione carotidea dx apprezzabili due linfonodi reattivi di 0.6 e 0.6 cm. Lungo il decorso della carotide esterna di dx si rilevano tre formazioni ovalari di 1 0.9 0.8 cm ea ecostruttura uniformemente ipoecogena con polo vascolare unico eccentrico, ma con scarsa visualizzazione della regione ilare; quanto è prima descritto è compatibile in prima ipotesi con linfonodi di tipo reattivo. Linfonodo reattivo di 0.9 sede sotto angolo mandibolare dx. Linfonodi di tipo reattivo di dimatri di cm 1 e 1.1 sono apprezzabili lungo il decorso della carotide comune di sx e a livello della biforxazione carotidea sx.

Preciso che mi è da un anno che mi danno fastidio i linfonodi solo ora ho fatto l'ecografia. Preciso che il fastidio si ripresenta in particolar modo quando sono particolarmente stanco o stressato. Preciso che 1 anno e mezzo fa sono stato operato di seminoma pt2 e ho scelto un unico ciclo di carboplatino oltre all'operazione. Preciso che avevo un dente del giudizio inferiore con piccola infezione dietro al dente e uno marcio superiore in attesa di estrazione. Quali possono essere le cause di questa adenopatia? I linfonodi ipoecogeni sono pericolosi? Oltre all'ecografia devo chiedere al medico curante ulteriori indagini (ad esempio RM) Grazie in anticipo

Risposta di:
Dr. Pietro Di GregorioDottore Premium
Specialista in Gastroenterologia e Malattie infettive
Risposta

Prima di effettuare accertamenti strumentali sarebbe opportuno indagare su i più comuni esami relativi a linfoadenomegalia latero cervicale: CMV, EBV, Toxoplasma, Beta2 microglobulina.

TAG: Ghiandole e ormoni | Infezioni | Malattie infettive | Medicina generale