12-06-2017

Febbre anomala dopo intervento di idrocele

Carissimo Dottore, sono un ragazzo di 30 anni. Sono stato operato il 10 Aprile di Idrocele. Dopo circa due settimane ho iniziato ad avere le placche e la febbre alta. Nonostante per l'intervento avessi fatto una settimana di antibiotico. Ho rifatto un'altra settimana di antibiotico per curare placche e febbre e per alcuni giorni dopo sono stato bene. Dopo di che nuovamente mal di gola forte, tosse e febbre. Morale della favola, ad oggi ho cambiato 4 antibiotici e durante la giornata la temperatura non scende sotto i 37 gradi la mattina, per la sera e la notte invece arriva e supera i 38, ogni giorno nonostante da lunedì abbia iniziato delle punture.

Oltre alla febbre così ad intermittenza ho tosse profonda, molto catarro e la gola molto molto rossa ma non più dolorosa. Debolezza e mal di testa. Ho fatto un tampone ma risulta negativo. Sono abbastanza preoccupato sinceramente. Una settimana fa sempre per lo stesso problema ho preso per 5 giorni il flomax dopo soli tre giorni di fine cura di nuovo stessi sintomi. Vi ringrazio in anticipo.

Risposta di:
Dr. Giovanni BerettaDottore Premium
Specialista in Andrologia e Patologia della riproduzione umana
Risposta

Gentile lettore, con l'intervento di idrocele la sua successiva sintomatologia otorinolaringoiatria e forse tracheo-polmonare poco ci azzecca. Sono situazioni cliniche concomitanti ma non legate da una causa e successivo effetto. Risenta ora, senza inutili drammi, il suo medico di fiducia e con lui valuti la necessità anche di consultare, sempre in diretta, il suo otorinolaringoiatra di riferimento. Un cordiale saluto.

TAG: Medicina generale | Otorinolaringoiatria | Reni e vie urinarie | Salute maschile | Urologia