Buongiorno, giorno 9 gennaio un mio collega a seguito di una leggera febbriciattola a 37.3/37.5 si è rivolto al medico di famiglia (atteso che aveva fatto mesi fa il vaccino anti influenzale) che gli ha consigliato di sottoporsi a tampone, cosa che ha fatto e ha dato responso negativo. Ciononostante la febbre ha continuato a salire mantenendosi a 37.5 giorno 10 e raggiungendo i 38 oggi. Non ha tosse, né perdita/alterazione olfatto e gusto. Questo tampone può ritenersi attendibile? Ho avuto contatti con il soggetto giorno 8, devo isolarmi preventivamente, nonostante al momento non abbia sintomi? Grazie