Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

16-06-2006

Ho avuto un episodio di fibrillazione atriale,

Ho avuto un episodio di fibrillazione atriale, l'unica causa possibile è quella ereditaria, mio padre l'aveva. Il Colesterolo è normale, Non fumo, non bevo, ho lasciato il caffè dopo l'episodio di fibrillazione atriale che era asintomatico. sono in sovrapeso. Io, in primavera ed autunno, da innumerevoli anni, pratico il digiuno depurativo con sciroppo d'acero e limone. Una pratica salutista che ha lo scopo di eliminare le tossine dall'organismo. Ho avuto più volte modo di verificare che questo è vero. Mi è stato detto da amici che questo potrebbe causare danni al cuore. Gli esami successivi alla fibrillazione atriale hanno rilevato che il cuore è sano, anche la tiroide e i reni. il digiuno depurativo regolarizza anche la pressione arteriosa. Può dirmi se risulta davvero che il digiuno possa provocare danni al cuore? ... Lo pratico per una decina di giorni due volte l'anno. Grazie. Nino.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Un digiuno prolungato può provocare uno squilibrio elettrolitico (in particolare una diminuzione della concentrazione di potassio nel plasma) che favorisce l’insorgere di aritmie, particolarmente in soggetti predisposti. Le consiglio quindi di consultare il suo medico ed eventualmente assumere degli integratori opportuni.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!