Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

01-11-2006

Gent. dottore, chiedo un consiglio sulla lettura

Gent. Dottore, chiedo un consiglio sulla lettura dell'elettrocardiogramma per cui mi sono stati consigliati altri esami di approfondimento (sono in attesa dell'ecocardiogramma e della prova da sforzo massimale): ho cercato di documentarmi da internet e penso di essere riuscita a capire i motivi per cui è stato considerato anormale. A riposo: il complesso QRS era distanziato circa 5 quadretti l'uno dall'altro (ho letto che dovrebbero essere circa3) e stessa anomalia era segnalata per le distanze tra le onde P e Q. In fase di recupero dalla prova step-test: erano evidenziate numerose extrasistoli seguite da pause compensative lunghe che sono durate per circa 3 minuti e poi il cardiologo ha interrotto il tracciato quando il ritmo dei picchi è tornato normale. Volevo a questo proposito chiedere se un difetto di conduzione a riposo può essere indice di anomalie cardiache e se la comparsa delle extrasistoli durante la fase di recupero sia da interpretare come fatto grave. So solo di avere un soffio sistolico ma non avevo mai fatto esami ulteriori. Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Non e’ possibile commentare l’ECG sulla base della sua descrizione. Meglio sarebbe stato se avesse riportato il commento dello specialista. Comunque se si tratta di un disturbo di conduzione intraventricolare associato a extrasistoli e’ corretto eseguire ulteriori accertamenti per valutare se il cuore e’ morfologicamente normale anche negli apparati valvolari e se la risposta all’esercizio riduce o accentua le aritmie. Alla fine sara’ possibile escludere patologie importanti che comunque alla sua eta’ sono poco frequenti.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!