Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

14-02-2014

Gent.li medici,vi scrivo in merito ad un problema

Gent.li medici,vi scrivo in merito ad un problema di salute che oramai mi accompagna da circa quattro mesi e che mi ha portato ad effettuare, a novembre, una visita specialistica neurologica. Al fine di risultare sintetico e, al contempo, accurato, ricopio l'anamnesi patologica prossima e l'esito della visita, effettuata in data 15-11-13: «Il Sig. ******** ha effettuato in data odierna visita neurologica per ipostenia muscolare da circa due mesi. ANAMNESI PATOLOGICA PROSSIMA: In occasione di episodio simil-influenzale inizio dei sintomi attuali, successivamente ingravescenti, con debolezza muscolare soprattutto all'emisoma destro, ove avverte negli ultimi tempi guizzi muscolari e crampi. Il p. lamenta anche peggioramento della debolezza nel corso della giornata. Indagini diagnostiche già eseguite: esami sangue generali (emocromo, elettroliti, CPK) ndn». Ho effettuato, dopo questa visita, in regime di Day Service tra dicembre 2013 e gennaio 2014, dosaggio anticorpi antirecettore per acetilcolina e antimusk, studio del lattato basale e dopo sforzo ischemico, RM rachide cervicale senza MDC, EMG ai 4 arti. ll dosaggio anticorpi è risultato negativo, così come è risultata negativa la RM. La curva del lattato è alterata, e secondo il referto si registra: «aumento dei valori di acido lattico in condizioni basali e dopo sforzo ischemico e ritardo nel recupero». L'EMG è parimenti risultata negativa, il referto dice: «Non si apprezzano segni di interessamento del II motoneurone». Tuttavia, l'EMG mi è stata effettuata nei muscoli: interosseo dorsale della mano, deltoide, vasto mediale, tibiale anteriore, tutti bilateralmente. Io invece accuso problemi al polpaccio destro e al bicipite destro, nei quali si registra un'ipotrofia. L'EMG è stata eseguita il 14 gennaio, e ad un mese di distanza ho potuto notare un peggioramento della debolezza: adesso ho debolezza anche al deltoide sinistro e sento la mano destra più impacciata nei movimenti fini, inoltre, la gamba destra la sento più pesante. Soffro anche di fascicolazioni diffuse, anche se nell'ultima settimana si sono concentrate agli arti inferiori. Secondo voi, L'EMG è attendibile anche se non sono stati esaminati i muscoli bicipite e polpaccio dx? Ovvero, l'EMG sarebbe risultata positiva comunque a prescindere dai muscoli esaminati nel caso di malattia del motoneurone? Le alterazioni nel lattato hanno indotto i medici verso un problema metabolico, e mi hanno prenotato una visita all'ambulatorio miopatie ancora da effettuarsi... Tuttavia vorrei chiedere: si possono riscontrare alterazioni del lattato in caso di malattia del motoneurone? Possono esserci fascicolazioni in caso di miopatia metabolica? L'asimmetria della progressione, deve farmi preoccupare?Confidando in una vostra risposta porgo gentili saluti
Risposta

Utile trarre definitive conclusioni dopo visita ambulatorio miopatie. Sembra non ci sia nessun elemento per parlare di malattia del motoneurone 

TAG: Malattie neurologiche | Neurologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!