27-02-2006

Gent.mi dottori, 20 anni fa mi hanno impiantato

Gent.mi dottori, 20 anni fa mi hanno impiantato due valvole meccaniche -mitralica+aortica - da quando sono stato operato ho assunto l'amiodar per cinque giorni alla settimana. il mio cardiologo mi ha fatto smettere l'assunzione di detto farmaco perché mi ha provocato un aumento dei valori del TSH (6,9). dopo 30/45 giorni circa senza la copertura dell'amiodar il TSH ritorna ai vaolri normali però mi compaiono frequenti extrasistol. riprendendo il farmaco il ritmo cardiaco si normalizza però dopo 2/3 mesi circa si altera nuovamente il TSH e cosi via. Avendo un Ventricolo sinistro molto ingrandito con un blocco di branca sinistra e una contrattilità del 20/25% il mio cardiologo mi consiglia ed insiste per un impianto di un defibrillatore. domande: vorrei avere un vostro pare circa l'impianto in questione: quale sarebbe la funzione del defibrillatore? una volta impiantato questo Defibrillatore le Extrasistole scompariranno? la copertura farmacologica sarà sempre necessaria? vi ringrazio anticipatamente per le risposte che vorrete darmi e porgo distinti saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Nel suo caso esiste un rischio di morte improvvisa legata all’insorgenza di aritmie ventricolari maligne: tale rischio è legato alla marcata disfunzione ventricolare sinistra da cui è affetto ed è segnalato dalla presenza di aritmie ventricolari nel tracciato di base. Il defibrillatore entra in azione dando una scossa elettrica interna e ripristinando il normale ritmo cardiaco nel caso il cuore andasse in fibrillazione ventricolare (quadro di caos elettrico a livello del ventricolo incompatibile con una valida contrazione ventricolare e che quindi porta rapidamente a morte). Le extrasistoli non scompaiono con l’impianto del defibrillatore ma si abolisce il rischio di morte improvvisa per fibrillazione ventricolare. Se le extrasistoli sono isolate e non presentano particolare pericolosità si potrà tralasciare di trattarle o usare farmaci diversi dall’amiodar che possiede un certo potere di prevenire la fibrillazione ventricolare.