Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

17-10-2002

Gent.mo dottore mi hanno diagnosticato da qualche

Gent.mo dottore mi hanno diagnosticato da qualche mese una piaghetta sul collo dell''utero, il primo ginecologo mi disse che ormai non si usa più bruciarle, sono andata successivamente da un secondo il quale invece mi ha detto che una bruciatura è opportuna, inoltre mi sono subentrati anche dei fastidi, come dei piccoli bruciori, le sarei grata se potesse dirmi secondo lei cosa è più giusto! inoltre vorrei farle un''altra domanda: lunghi rapporti sessuali possono provocare queste piaghette? comunque intendo precisarle inoltre che non riesco ad avere più rapporti dal Dolore. grazie mille
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Gentile signora, il termine "piaghetta" si riferisce verosimilmente ad un "ectropion" sul collo dell'utero. Significa che una parte di cervice uterina è rivestita da una mucosa che normalmente si trova solo nel canale cervicale. È possibile che la piaghetta favorisca l’insorgenza di episodi infiammatori cervico-vaginali, quindi la dispareunia (dolore durante il rapporto sessuale). La diagnosi si fa mediante la colposcopia, durante la quale, se ritenuto necessario dal medico, si esegue una piccola biopsia. Sarà il medico che ha effettuato l’esame a valutare la terapia migliore: per la “piaghetta” la cura può essere medica. La cosiddetta bruciatura (o diatermocoagulazione) non è, invece, al momento attuale ritenuta la terapia ottimale, perché non risolve il problema, ma anzi, in alcuni casi lo peggiora. Peraltro in molti casi si ha una guarigione spontanea. Segua i consigli del ginecologo che ha effettuato la colposcopia.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!