02-10-2012

Gentile dott. de domenico con riferimento alla

Gentile dott. De Domenico con riferimento alla domanda n° 5DZ6W5618I mi sono sorti dei dubbi in merito al riconoscimento del 100% di invalidità di mia nonna senza riconoscerle l'accompagnatore essendo non in grado di compiere gli atti quotidiani della vita per la malattia neurologica di cui è affetta. Ho cercato di visionare la tebella delle invalidità e sono riuscito a capire la III classe nhya dell' apparato cardiocircolatorio a quale punteggio si riferisce ma per la diagnosi di VASCULOPATIA CEREBRALE CON TURBE DELLA MEMORIA DI FISSAZIONE non sono riuscito ad assimilarla ad altre patologie presenti in tabella perchè poi alla fine anche se non hanno inserito i codici il riconoscimento è stato di una invalidità totale e permanente. Potrebbe farmi la cortesia di vedere lei a quale patologia è stata assimilata la malattia neurologica di mia nonna con quelle presenti in tabella e cortesememte scrivermi il codice della diagnosi?. Nell' attesa di una gradita risposta porgo distinti saluti.
Risposta di:
Dr. Pietro De Domenico
Specialista in Neurologia e Psichiatria
Risposta

Nel momento in cui non è necessario inserire i codici e quindi non si è strettamente vincolati ad un numero,prevale il criterio clinico, basato sulla competenza della commissione e sul buon senso, valutando in termini funzionali la patologia ed il soggetto che si hanno di fronte.

TAG: Malattie neurologiche | Neurologia