19-04-2006

Gentile dottore, facendo delle analisi di

Gentile Dottore, facendo delle analisi di laboratorio ho riscontrato valori alterati delle transaminasi G.O.T 60 i valori di riferimento vanno da 10,00 a 31,00 e G.P.T. 173 su un valore di riferimento che va da 10,00 a 31,00. 4 anni fa sono stata operata alla colecisti e durante l'intervento fatto in laparoscopia il chirurgo ha notato una cisti sul fegato. Dalle Risonanze magnetiche effettuate successivamente non si vede la cisti vista ad occhio nuto durante l'intervento. Credo che questa alterazione dei valori epatici sia iniziata con l'uso della pillolla contraccettiva. é possibile che dopo una settimana di terapia contraccettiva i valori delle GOT e delle GPT si alterino a questo livello?? con questi valori epatici è possibile continuare l'uso della pillola??? può consigliarmi qualche ospedale a Roma a cui posso rivolgermi per avere una consulenza?? grazie resto in attesa di una sua risposta. Antonella.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
E’ improbabile che dopo solo 1 settimana di assunzione della pillola si abbiano già delle alterazioni delle aminotransferasi. Le consigliamo comunque di sospenderne l’assunzione. Può rivolgersi, a Roma, alla Gastroenterologia del Policlinico Umberto 1° diretta dal Prof Oliviero Raggio, esperto di malattie epatiche.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!