Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

04-05-2006

Gentile dottore, grazie per la sua cortese

Gentile Dottore, grazie per la Sua cortese risposta (Rif. HH/3C49549), ma quale e', per Lei, un betabloccante leggero? Inoltre, Lei non pensa che l'extrasistolia derivi da un problema gastrico? Se si', il cuore, sollecitato dalla spina irritativa dello stomaco (ernia iatale, reflusso, gastrite o altro), non rischia di fermarsi, visto che c'e' anche un prolasso di mitrale con rigurgito anche se lieve? Cioe', tutte le sollecitazioni non fanno male al cuore? Riuscira' a sopportarle? Per ora, prendo 7 gocce di Lexotan al bisogno, ma non mi fanno nulla (ho scelto questo perche' sul foglietto ci sono meno effetti collaterali devastanti di tutti gli altri). Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
I B bloccanti sono dei farmaci che permetto di controllare il ritmo cardiaco. Il dosaggio deve essere stabilito dal suo cardiologo curante. Ogni B bloccante ha un diverso impiego secondo le patologie. Pertanto credo che lei debba affidarsi al suo cardiologo di fiducia che saprà consigliarla adeguatamente. Infine cerchi di stare serena che il cuore non si può fermare per la presenza di spine irritative.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!