03-04-2006

Gentile dottore. ho 48 anni sono alto 1,75 m e

Gentile dottore. Ho 48 anni sono alto 1,75 m e peso 60 kg. Non bevo alcolici, non fumo ed apparentemente godo di buone salute. Dal luglio 2003 causa assunzione di psicofarmaco (Zoloft) tengo monitorato l'ALT con questo andamento:
7/2003 70 u.l.
11/2003 55 u.l.
10/2005 115 u.l.
sospeso Zoloft
2/2006 62 u.l.
1/3/2006 62 u.l.
24/3/2006 83 u.l.
Consideri che nel 2003 e 2005 ho ripetuto 2 volte tutti i marcatori delle epatiti sempre con esito negativo. Sempre nello stesso periodo il valore di AST è sempre rimasto nella norma così come la pressochè totalità degli esami correlati ad eccezione della bilirubina (tot. 1,6 dir. 0,75) causa morbo di Gilbert diagnosticatomi fin dall'adolescenza. Nel maggio 2005 ho sostenuto un ecografia epatica che ha evidenziato fegato di dimensioni ai limiti superiori della norma e contorni regolari, nonchè due formazioni ipericogene del diametro di 14 e 6,5 mm rispettivamente in corrispondenza del IV° e VI° segmento, compatibili con formazioni angiomatose. Nel novembre 2005 ho eseguito una serie approfondita di esami ematici quali: Cupremia, Sidermia, Transferrina, Immunoglobine A, Anticorpi Anti Gliadina, A.N.A. test, Alfa 1 Antitrispina, Aptoglobina, Anticorpi Anti mitocondri, LKM, Anti muscolo liscio, Anti Endomisio, Anti Trasglutaminasi e Ferritina tutti con esito negativo. Le chiedo scusa per la prolissità dell'esposizione ma la ritengo doverosa. La ringrazio fin d'ora per un Suo gradito parere in merito. Cordiali saluti... Domenico.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
E’ probabile che la sua malattia epatica cronica sia da attribuire alla steatoepatite non alcolica o sindrome NASH. Per l’esatta definizione diagnostica di tale patologia è necessario che si sottoponga a biopsia epatica.