gentile dottore sono una ragazza di 24 anni,mi rivolgo a voi in quanto sono preoccupata per l esito di un ultimo ecocardiocolordoppler ke ho fatto pochi giorni fa...tutto ha inizio4anni fa,quando a soli20anni ho scoperto dopo vari pronto soccorsi di soffrire di tpsv con 180battiti al minuto,e solo 2 anni fa ad alessandria ho fatto l ablazione transcatetere per via lenta nodale...sono trascorsi 2anni dall intervento e problemi di tachicardia parosistica nn ne ho piu svolgo una vita normale rispetto a prima,solo che spesso anche prima di fare l ablazionesi verificano extrasistolie ventricolare con aumento improvviso del battito,che mi portano un po di fastidi,sopratutto dopo mangiato oppure con il caldo e lo stress...ma la preoccupazione magg e' ke ho scoperto di avere un inarcamento sistolico del lembo posterire mitralico e lieve prolasso dell anterore con lieve insufficienza valvolare e un minimo rigurgito mitralico e tricuspidalico,il dottore dice ke l extrasistolia e' dovuta da questa cosa...e che ogni anno devo fare concrolli...c e' un rimedio a tutto cio' e' grave questo aspetto clinico vorrei qualche spiegazione in piu e come posso risolvere il problema piu fastidioso come quelle delle dell extrasistole...premetto che ho perso in 2 anni 14 kg....la ringrazio mille...