18-07-2012

Gentile dottore sono una ragazza di 27 anni.soffro

gentile dottore sono una ragazza di 27 anni.soffro da un anno di ansia ed il mio medico di base mi ha prescritto delle analisi tra cui quelle per la tiroide. il risultato è il seguente: TSH 8.88 T3 3.48 (1.31-3.71) T4 0.93 (0.70-1.48) TIREO GLOBULINA 1.07 (0.00-80.00) ANTITIREOGLOBULINA 81.96 (5.00-100.00) AbTPO 22.52 (1.00-16.00).All'eco:tiroide di volume ai limiti della norma a contorni lievemente bozzuti ad ecostruttura disomogenea ipoecogena. incremennto della vascolarizzazione di tipo funzionale. piccolo nodo colloide di mm8. LIEVE TIROIDITE.sono stata da 2 diversi specialisti e le loro diagnosi mi mandano in crisi in quanto le terapie sono differenti.Il primo: "ipotiroidismo secondario" terapia: eutirox 100 (la prima settimana metà compressa) dopo 40gg ripetere le analisi e sarà un via via scalando fino a toglierela completamente nel giro di un anno.nel frattempo eliminare alcuni alimenti come carote pomodori broccoli...Il secondo:ipotiroidismo primario autoimmune associato a struma micronodulare. terapia: eutirox 0.25 e dopo 2 mesi ricontrollare e nel caso aumentare. da prendere a vita.più inderal cp 40 mg un quarto al gg per un mese per l ansia.mi chiedo chi dovrei ascoltare?grazie mille
Risposta di:
Prof.ssa Paola Grilli
Specialista in Chirurgia generale e Endocrinologia e malattie del ricambio
Risposta

Gentile paziente, ho letto il suo quesito e ritengo che il trattamento farmacologico , per il suo caso,  sia necessario dal momento che la tiroidite ha determinato una riduzione del funzionamento della sua tiroide ( ipotiroidismo) ; per quanto attiene invece al dosaggio del farmaco è necessario sapere il suo peso corporeo al fine di poter impostare una terapia adeguata.

Comunque le consiglio di sottoporsi ad ulteriore visita endocrinologica specialistica magari identificando uno specialista tireologo anche perchè le micronodularità descritte ecograficamente debbono essere controllate attentamente per evitare che l'infiammazione della ghiandola possa farne mutare la natura.

TAG: Endocrinologia e malattie del ricambio | Ghiandole e ormoni