Gentile dottore spero possa chiarirmi un pò le idee, ho un ernia discale di dimensioni discrete L5 S1,ho superato la fase acuta di dolore con agopuntura e una serie di punture di cortisone e altri infiammatori. Dopo due giorni sono tornato a muovermi seppur con limitazioni. A distanza di 10 gg avverto dolori brevi e temporanei quando faccio determinati movimenti,tipo quando mi alzo da seduto(pochi secondi e poi camminando passano). Inoltre avverto un leggero formicolio sulla pianta del piede e sul polpaccio. Adesso sto facendo una cura di 10 gg di punture ricostuenti per il nervo sciatico che probabilmente ha sofferto visto che era compresso dall'ernia. La mia speranza è quella che l'ernia sia sfiammata e ritirandosi seppur non completamente si calcifichi non comprimendo più il nervo. La mia domanda è questa: è normale avere ancora questi sintomi, quanto è il tempo stimato di guarigione,senza sentire le fitte alla schiena e gluteo che ancora provo e il formicolio che avverto è normale e quanto dura? Vorrei far di tutto per non operarmi, ma vorrei tornare a fare la vita che facevo prima. La ringrazio di cuore.