Gentili Dottori, tutto è iniziato circa 4 mesi fà con il mio compagno che lamentava bruciore e perdita di pus dal pene. Io non avevo nessun fastidio, ma eseguo comunque il tampone vaginale secreto completo che risulta completamente negativo, e lui inizia una cura di Ciprofloxacina 250mg e successivamente, 1 settimana dopo aver terminato la terapia... Leggi di più antibiotica, esegue il tampone uretrale completo che risulta negativo (dimenticavo un particolare: io avevo terminato da circa 10/15 gg. una terapia antibiotica con miraclin 100mg...questa terapia può aver alterato l'esito del mio tampone??). Fattostà che io non lamento mai nessun fastidio, mentre il mio compagno ne risente ad ogni rapporto completo, svegliandosi l'indomani con macchie rosse e bruciore sul glande. Visitato da un urologo gli viene diagnosticata un uretrite che sta facendo fatica a passare, ma non capiamo ancora come l'abbia presa: è una mallattia a trasmissione sessuale, ma io non ho nulla e lui non ha avuto rapporti extra...cosa gliel'ha provocata?? Eseguiamo poi un'infinità di visite: io da ginecologo, medico di base, analisi di urine e sangue, dove risultano tutti i valori nella norma; e lui esami di sangue, urine, urinocoltura, spermiocultura e nuovo tampone uretrale, dove gli unici valori strani sono leucociti altissimi e proteine a 15 nelle urine, mentre il tampone uretrale è nuovamente negativo e tutto il resto è nella norma. Sembra quindi che il problema stia rientrando ed i fastidi stavano anche diminuendo ma poi, in assenza di rapporti completi da una decina di gg., sono tornati i bruciori e le perdite biancastre dal pene durante la minzione, ed in più ora lui lamenta da giorni anche una perdita di liquido trasparente e bruciore all'ano. Si tratta di conseguenza dell'uretrite che fà fatica a passare, o cosa può essere?? La prossima visita dall'urologo è tra circa 1 mese perchè prima il mio compagno deve eseguire un'ecografia dell'apparato urinario e nuove analisi delle urine, per poi tornare dal medico con gli esiti. E' il caso di preoccuparsi di questi nuovi sintomi? E soprattutto potete darmi il vostro parere su questa situazione? Grazie!