Gentili dottori, vorrei porvi alcuni interrogativi. Sono affetto da epatite C dal 1991, con genotipo 1A. Dopo diversi cicli di interferone negli anni novanta con frone, roferon, intron senza nessun risultato (transaminasi sempre alterate), nel 2003 ho intrapreso la terapia Peg-intron + Rebetol. Durante tutto il 2003 le transaminasi sono rientrate... Leggi di più nella norma. Sospesa la terapia si sono di nuovo alterate e da un esame del sangue l’HCV-RNA è risultato presente. Nel 2006 ho intrapreso la terapia Pegasys + Copegus ed anche in questo caso le transaminasi sono rientrate nella norma per tutto l’anno. Sospesa la terapia ho avuto un forte rialzo delle transaminasi (GPT a 346 e GOT a 122). Dopo sei mesi dalla sospensione ho rifatto l’HCV-RNA, ed anche in questo caso è risultato presente. Faccio presente che le transaminasi sono calate nel tempo e riassumo così l’andamento:01) 08/02/2007 GPT 346(fino a 40) GOT 122 (fino a 40) GGT 238 02) 23/04/2007 // 164 // 68 16703) 19/05/2007 // 70 // 38 12504) 07/07/2007 // 43 // 28 9505) 04/08/2007 // 48 // 33 9006) 08/09/2007 // 50 // 30 8307) 05/10/2007 // 46 // 34 8908) 15/01/2008 // 45 // 38 10509) 16/04/2008 // 59 // 40 15010) Risultato ecografia epatobiliare effettuata il 15/01/2008:Fegato regolare per dimensioni (D.L. LOBO DX 142 MM) ed ecostruttura, con margini regolari,senza lesioni focali a risoluzione ecografica. Colecisti dismorfica, alitiasica. Vie biliari intra edextraepatiche non ectasiche. Vena porta regolare per calibro e decorso.Alla luce di tutto ciò cosa devo fare, posso stare tranquillo o cominciare a preoccuparmi per ilprossimo futuro? Ho letto recentemente una notizia riguardante gli “inibitori delle polimerasi”,di cosa si tratta in realtà? Grazie per la cortese attenzione.