14-01-2004

Gentili medici, ho effettuato vaccinazione per hbv

Gentili medici, ho effettuato vaccinazione per HBV DODICI anni fa. Da allora non ho fatto più nessun richiamo. A maggio 2003 faccio un dosaggio per sapere se fare il richiamo. Gli anti HBSAG risultano pari a 261mIU/mL (valore altissimo). Successivamente, a dicembre 2003, faccio i markers per HBV e ripeto la titolazione, che in SEI mesi é scesa a 170mIU/mL. HBsAg, HBeAg, anti HBeAg, anti HBcAg sono tutti negativi, AST=14, ALT=11. Leggendo in bibliografia ho saputo che i titoli anticorpali non si mantengono sopra i 10mIU/mL per più di 5-7 anni nella quasi totalità dei vaccinati. Come mai io, invece, ho un titolo così elevato dopo DODICI anni? Ho letto dell'esistenza di HBsAg mutati non rilevabili con in normali screening. Ho letto anche di infezioni occulte, rilevabili solamente con PCR HBV-DNA. Il titolo così elevato potrebbe essere dovuto alla presenza di un HBsAg mutato o da un'infezione occulta che continuamente stimolano il mio sistema immunitario? Tengo a precisare che, all'epoca della vaccinazione, tutti quelli della classe 1979 NON venivano sottoposti a screening completo dei markers. E' possibile che abbia avuto un contatto col virus e che vi sia stato un effetto booster? O non devo temere nulla e stare tranquillo? I medici cui mi sono rivolto mi tranquillizzano, ma vorrei capire PERCHE' il mio titolo deve essere così "fuori norma". Devo sottopormi ad altri accertamenti? Ho una ragazza e vorrei sapere se per lei esiste qualche rischio. Cordialmente, Giovanni.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Non c’è da preoccuparsi se il suo titolo anticorpale si mantiene ancora elevato a distanza di anni in quanto questo è un fattore protettivo e non viceversa. Sicuramente ciò è da attribuire al suo sistema immunitario che funziona bene. Ovviamente la sua fidanzata, da questo punto di vista, non ha nulla da temere e non c’è la necessità di usare alcun accorgimento particolare.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!