Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

02-02-2004

Gentili, ringraziandovi per la risposta alla

Gentili, ringraziandovi per la risposta alla precedente domanda (FF/2A12794), ho eseguito come richiesto una colandio RNM con questo il risultato: Esame eseguito con diversa raccolta di tempi d'eco secondo differenti piani ortogonali; con e senza Mezzo di contrasto endovenoso e fasi dinamiche. Nel IV segmento epatico è presente una cisti di 4 cm a limiti netti ed irregolari. Una formazione analoga di 1 cm nel I segmento. Nella norma il restante parenchima. Colecisti sclero-atrofica il cui Lume è interamente occupato da una grossolana formazione litiasica. La milza e il pancreas sono normali per morfologia, dimensioni e struttura. Non Ectasia delle vie biliari intra ed extra epatiche. Normale il decorso ed il calibro dei grossi vasi addominali. Non sono presenti adenopatie retroperineali. Regolare l'aspetto dei reni. Confrontando con il risultato dell'ecografia di cui il referto nella precedente domanda, mi sembra che ci sono delle differenze di posizione ed interpretazione ( 2 angiomi o 2 cisti?). Devo ricorrere subito ad un intervento di rimozione della colecisti? Io sono rimsto sempre asintomatico e ho scoperto di avere i calcoli 1 mese fa. Ringraziandovi anticipatamente, porgo i miei saluti.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Rispondo subito al secondo quesito circa la necessità di un intervento chirurgico alla colecisti: no. In un soggetto asintomatico la sola presenza di calcoli in colecisti non induce a consigliare un intervento chirurgico. Per quanto riguarda l’interpretazione dei noduli epatici al IV ed al I segmento, questi sembrano essere attribuibili a cisti, come si esprime la RMN, che è più specifica e precisa della ecografia per questo tipo di risposte.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!