12-01-2006

Gentili signori, ho 35 anni, sono sportivo, gioco

Gentili Signori, ho 35 anni, sono sportivo, gioco a Calcio a livello agonistico sin da ragazzino, fumo 5/6 sigarette al dì, non bevo, non sono diabetico e non ho alcuna familiarità per la mia patologià. A fine settembre ho scoperto di avere la Pressione arteriosa piuttosto alta che oscillava da 90/95 la minima a 140/160 la massima. Ho iniziato la terapia con triatec 2,5 (1/2 pasticca) poi sostituito con Iperten 10 per non interferire con gli analisi che dovevo effettuare. Nel frattempo ho effettuato i seguenti accertamenti: Esami Sangue (Ok) Esami Urine 24h (ok) Elettrocardiogramma sotto sforzo (Sospeso alla sesta soglia per PA elevata) Ecocolordopler reni e surreni (Ok) Esami sangue per Aldosterone e renina in piedi e a riposo (Ok) Ripetizione delle Urine complete sulle 24h (Ok) Da circa un mese e mezzo ho sospeso la terapia e la pressione arteriosa si presenta sicuramente ottimale il mattino (da 70/80 la minima e da 120/135 la massima) mentre saltuariamente la trovo più alta la sera(80/90 la minima e da 130/150 la massima). Vorrei chiederle se in questa situazione posso effettuare attività sportiva a livello agonistico (Calcio) o se mi devo limitare solamente ad attività aerobiche (nel frattempo ho sospeso ogni attività sportiva) Inoltre potrebbe darmi un Suo parere sulle possibili cause di quest'innalzamento pressorio e ci potrebbe essere l'influenza di stress lavorativi e preoccupazioni per situazioni di salute di componenti della famiglia? Grazie e Saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Per svolgere attività sportiva di tipo agonistico è necessario che la pressione arteriosa rimanga nei limiti della normalità sia a riposo che durante sforzo.
L’andamento della Sua pressione arteriosa dopo la sospensione della terapia non è ottimale, infatti si riscontrano valori tendenzialmente elevati nelle ore serali. Sarebbe opportuno riprendere i farmaci e ripetere il test da sforzo a terapia ottimizzata per verificare la copertura anti-ipertensiva in esercizio.
L’attività aerobica è comunque consigliabile e può contribuire a migliorare il controllo sulla pressione arteriosa.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato respiratorio | Malattie dell'apparato cardiovascolare