Gentilissimi Dottori mi interessava un vostro parere-consiglio in merito ad alcuni esami che ho effettuato di recente, motivati dalla continua percezione di extrasistole. Gli esami effettuati dal mio cardiologo di fiducia sono i seguenti:-Pressione 140/80 e 100/70 a fine visita (soggetto ansioso);-ECG: Ritmo sinusale a fr. 88/m. Tracciato... Leggi di più sostanzialmente normale (voltaggi di R ai limiti superiori nelle precordiali);-Ecocardiogramma: Ventricolo sinistro di normali dimensioni per altezza e peso, con normali spessori parietali e contrattilità globale e segmentaria (DDVS 5.4; FE 57%). Normale la morfo-volumetria delle altre camere cardiache, gli apparati valvolari e l'interrogazione Doppler, ad eccezione di segni iniziali di alterato rilasciamento ventricolare sinistro (A>E);-Conclusioni: Non evidenzia in atto di cardiopatia. La extrasistolia in assenza di cardiopatia deve essere considerata un evento benigno. Tuttavia è necessario un completamento delle indagini strumentali, anche alla luce del dato isolato di alterata flussimetria Doppler trans-mitralica. Gli ulteriori esami prescritti dal mio cardiologo oltre a quelli già eseguiti sono: -ECG-Holter; -Test ergometrico; -Ripetere un ecocardiogramma color-Doppler a cadenza annuale; -Curva da carico orale di glucosio e assetto lipidico; Preciso che nonostante il mio cardiologo mi abbia detto che il mio cuore è sano, leggendo il referto sopra descritto mi sono un po’ preoccupato. Posso stare tranquillo che il mio cuore è sano? Vi ringrazio anticipatamente.