L’ESPERTO RISPONDE

Gentilissimo esperto, sono una 42enne

gentilissimo esperto, sono una 42enne sovrappeso,soffro di sporadiche extrasistoli da circa 10 anni, da un mese a questa parte la situazione è peggiorata. Al termine del ciclo, durante la notte ho cominciato ad avvertire extrasistoli con una frequenza elevata e per 10 ore consecutive. Spaventata mi sono rivolta al medico che mi ha prescritto un... Leggi di più holter che ha registrato 476 extrasistoli venticolari isolate monomorfe, 11 extrasistoli sopraventricolari con 1 coppia, no pause. Ho il timore che questa situazione nasconda una cardiopatia, nel frattempo sto assumendo 1/2 compressa di seloken al giorno e 1 compressa di magnesium ok. Le extrasistoli si sono ridotte di numero ma non passa notte che non ne avverta almeno tre o quattro, inoltre spesso durante il giorno provo una sensazione di fastidio in zona retrosternale e contemporanemente comincio a sentire lo stomaco pieno d'aria con conseguente necessità di eruttazioni. Non so più cosa fare mi sento schiava di questa situazione ed ho paura che dovrò assumere betabloccanti per sempre. Lei cosa mi consiglia, ravvisa una malattia del cuore? Aggiungo, ma credo che lo abbia già capito da sè, che sono una persona ansiosa e che anni fa mi è stata diagnosticata un'ernia jatale.Ringrazio calorosamente per la risposta. Ornella

Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche

L’extrasistolia in assenza di cardiopatia organica non ha un significato sfavorevole. La valutazione clinica ed un ECG sono il punto di partenza per verificare che ci si trovi in questa condizione. Credo che sia opportuno, nel suo caso, un calo ponderale che ridurrà la sintomatologia della sua ernia jatale che può essere una causa delle extrasistoli. Concordo con la terapia betabloccante per ridurre i sintomi legati alle extasristolia. Un blando ansiolitico potrebbe essere di aiuto. Ne discuta col suo medico.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Kettlebell, un modo diverso di fare pesi
Kettlebell, un modo diverso di fare pesi
3 minuti
La mappa delle vacanze a misura di malattia
La mappa delle vacanze a misura di malattia
4 minuti
Medicina: l'esperto, risonanza magnetica in futuro anche come terapia
Medicina: l'esperto, risonanza magnetica in futuro anche come terapia
2 minuti
Escherichia coli: che cos'è e quali sono i sintomi
Escherichia coli: che cos'è e quali sono i sintomi
1 minuto
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare
Prov. di Napoli
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Radiodiagnostica
Mazara del Vallo (TP)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Cardiologia
Sanremo (IM)
Specialista in Cardiologia interventistica e Malattie dell'apparato cardiovascolare
Bari (BA)
Specialista in Cardiochirurgia e Malattie dell'apparato cardiovascolare
Torino (TO)
Specialista in Medicina interna e Malattie dell'apparato cardiovascolare
Roma (RM)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina interna
Roma (RM)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Malattie dell'apparato respiratorio
Aversa (CE)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Ipertensione
Prov. di Milano
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare
Prov. di Benevento