Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

Ginecomastia

Salve, un mese e mezzo fa ha ripreso dopo circa 15 anni di silenzio, un prinicipio di Ginecomastia vera. mi ritrovo in fatti con Tessuto intraghiandolare rilevato da ecografia di circa 2x6cm. Sono affetto da sindrome di Gilbert. Effettivamente i valori di birilubina sono lievemente più alti del solito, (purtroppo non ho con me i risultati delle ultime analisi e ora dovrò rifarli) e oltretutto ho avuto ultimamemente una forte perdita di peso determinata da dieta. Dopo anni a 54 chili la vita di coppia mi ha portato a 74, ora sono attestato sui 65 (altezza 1.72). mi domando se questi cambi di peso (in sei mesi) e magari l'Alimentazione abbiano potuto arreccare maggiori sforzi al fegato e se questo abbia potuto innescare la "rinascita" di ginecomastia vera. che cosa devo richiedere come analisi? a cosa devo fare attenzione nell'alimentazione? è logico il nesso fra ginecomastia, fegato e Gilbert? grazie mille per l'eventuale risposta.
Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com
Non vi è nesso, nel suo caso, tra sindrome di Gilbert, patologia epatica e ginecomastia. Pertanto le consigliamo di consultare uno specialista endocrinologo che è il più esperto in materia.
Risposto il: 13 Giugno 2005
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali