Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

29-08-2018

Glicemia e alimentazione

Gentile Dottore,

ho il diabete mellito tipo, da alcuni anni, che curo assumendo mezza pastiglia di glicazide prima dei 2 pasti principali e la metformina dopo i pasti. Il mio diabetologo dice che ho un ottimo compenso glico-metabolico in quanto la mia glicata è 5.5. Ultimamente però mi capita che quando faccio la misurazione della glicemia 2 ore dopo la cena, questa risulti essere piuttosto altina e cioè tra i 170/180 , poi durante la notte mi sveglio con una sensazione di malessere e la glicemia che misuro è tra i 60/70 . Il mio diabetologo mi ha spiegato che dopo le due ore dal pasto la glicemia inizia a scendere fino a stabilizzarsi ma io ho l' impressione che, nel mio caso, la glicemia scenda e continui a scendere senza stabilizzarsi. Vorrei dei chiarimenti su quanto mi accade e dei consigli su come si possa corregere tutto ciò in quanto sono a conoscenza del fatto che gli eccessivi sbalzi non facciano bene. Grazie. Cordiali saluti.

Risposta di:
Dr.ssa Ilaria Giordani
Specialista in Diabetologia e malattie del metabolismo e Endocrinologia e malattie del metabolismo
Risposta

L'alimentazione deve essere equilibrata e comprensiva di carboidrati. Ne parli con il diabetologo, facendogli visionare il diario glicemico e le ipoglicemie (di cui in questo caso è responsabile la gliclazide)

TAG: Adulti | Diabete | Dieta | Endocrinologia e malattie del ricambio | Farmacologia | Nutrizione | Scienza dell'alimentazione | Terapie
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!