Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

09-06-2006

Hcv positivo, genotipo 1b, scoperto per caso a 57

Hcv positivo, genotipo 1b, scoperto per caso a 57 anni l’anno scorso, da allora transaminasi costantemente nella norma, viremia 800.000UI. all’ultimo esame (a distanza di un anno al precedente) la viremia e’ risultata 915.000UI. questa variazione e’ un indice significativo di aggravamento univoco dell’infezione o una fluttuazione episodica e reversibile? nel caso di progressione strisciante della viremia, al livello attuale e’ ancora ragionevole attendere i nuovi farmaci che si dice siano in arrivo o iniziare la terapia classica con i suoi effetti collaterali? la ringrazio per l’attenzione. distinti saluti, Giuseppe.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La variazione della carica virale di HCV non ha alcun significato clinico di aggravamento. Attualmente si ritiene indicata la terapia con interferone peghilato e ribavirina anche nei soggetti con valori di aminogtransferasi persistentemente normali, come sembra essere il suo caso.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!