Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

31-08-2016

HIV e possibile ipogammaglobulinemia

Buonasera dottore le scrivo perché non riesco a placare le mie paure. Ho avuto un rapporto a rischio circa 5 mesi fa. Ho effettuato numerosi test hiv in clinica privata di quarta generazione con esiti negativi, l'ultimo a distanza di 4 mesi e mezzo.
Il problema è che soffro di brividi e prurito su tutto il corpo dall'accaduto. Inoltre ho sempre una febbricola che arriva ad un massimo di 37 verso le 19. Ho paura di soffrire di ipogammaglubulinemia e quindi di subire un prolungamento del periodo finestra.
Le riporto le mie analisi cosi che possa dirmi la sua.
Analisi del 26/06/2016 IgG 850 (700-1600) IgM 65 ( 40-230) IgA 292 (70-400)
Analisi del 04/08/ 2015 Albumina *70,1 (54,3-65,5) Alfa1 2,5 (1,2-3,3) Alfa2 8,9 (8,3-15) Beta1 *6,0 (6,5-11,5) Beta2 3,3 (2,5-7,2) Gamma 9,2 (7,1-19,5) Albumina/globuline 2,3 (1,1-2,4) Proteine totali 7,1 (6,1-7,9)
La domanda è: i miei test sono definitivi? Soffro di ipogammaglubulinemia? Le analisi di agosto 2015 sono lo stesso valide? Da che possono essere causati questi sintomi?
Risposta di:
Dr. Pietro Di GregorioDottore Premium
Specialista in Gastroenterologia e Malattie infettive
Risposta
Sulla base dei test effettuati penso sia possibile escludere l'infezione da HIV; l'ipogammaglobulinemia non è assolutamente indicativa. Sarebbe opportuno un controllo clinico per il suo caso o dal medico di fiducia o da uno specialista infettivologo
TAG: Biochimica clinica | Ematologia | Esami | Infezioni | Malattie infettive | Patologia clinica | Sessualità | Virus
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!