20-03-2008

Ho 40 anni e da 2 anni circa soffro di episodi

ho 40 anni e da 2 anni circa soffro di episodi parossistici di fibrillazione atriale, che si ripetono con frequenza di circa 2-3mesi l'anno, gli esami ematochimici sono tutti nella norma come l'ecocardio negativo, ormoni tiroidei pure. Mi è stata data una terapia dal cardiologo del mio ospedale(al bisogno) e cioè carico di rytmonorm quando ho un episodio di F.A(1 cp 300mg subito, 1 cp 150 dopo 1 ora e 1 cp 150 dopo 8 ore; questo per un paio di giorni), l'ablazione mi è stata sconsigliata vista l'età e la frequenza degli attacchi. Ho voluto sentire il parere di un aritmologo che mi avrebbe consigliato invece, subito l'ablazione vista l'età , il cuore sano e la frequenza degli episodi; visto il mio parere perplesso ha pensato di procedere per gradini con una terapia farmacologica e cioè Almarytm 100 1/2 cp per due, per due tre mesi. Vorrei un suo parere sul caso. grazie
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Per la frequenza degli attacchi e per l’età ritengo che al momento è conveniente attendere e valutare se la terapia farmacologia di profilassi ( almarytm 100) riesce ad allontanare la frequenza delle crisi . Se le crisi diventano frequenti è sempre in tempo a fare l’ablazione
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare