Ho 41 anni e non ho mai sofferto di problemi di fegato fino alla prima gravidanza avuta a 36 anni. Dopo 3 anni ho avuto la seconda. In entrambe le gravidanze ho avuto sempre al 7° mese l'epatogestosi con le transaminasi che da bassissime arrivavano in una settimana a 500 accompagnate da un prurito terribile. Ho preso in entrambe le gravidanze il farmaco SAMYR in quantità enorme,che comunque riusciva ad abbassare i valori fino a 200. Ora sono passati 10 mesi e le transaminasi si muovono continuamente. A volte la ALT arriva anche a 150 e le GAMMA GT a 175. Ho fatto diverse visite specialistiche,e diverse ecografie e tutte le possibili analisi del sangue (compresi i marker per le epatiti)sono tutte perfette tranne le transaminasi, le gamma gt e il colesterolo (265). Premetto che non bevo non fumo non ho mai preso droghe e cerco il più possibile di avere una alimentazione equilibrata e sana. Sono molto preoccupata.Io vorrei tanto arrivare a una diagnosi senza fare la biopsia,cosa mi consiglia? Che cosa può essere successo al mio fegato? Dall'ultima ecografia non risulta sia nemmeno un fegato grasso. Nel passato ho avuto anche livelli di colesterolo più alti eppure le analisi del fegato non erano alterate. Lo stress può alterare le funzioni del fegato? Non so cosa fare. Lei dottore che pensa di tutto ciò?Cosa mi consiglia? La ringrazio in anticipo