Ho 44 anni, vivo da sola, faccio un lavoro sedentario. I miei periodi di sonno e veglia seguono più flio orari di un impiegato emericano, piuttosto di quelli di un europeo. Comincio a concentrarmi dopo l'una, verso le 18.00 ho bisogno di un po' du riposo. Mi sveglio mezz'ora dopo e vado avanti fino al mattino, con lunghi pesiodi di 'insonia. A mattino, dalle 5 aller alle 7.30 devo dormire e alle 8 sono distrutta e voglio solo riimanere a letto.Sulla prescrizione dello specialista, prendo una pastiglia di Cymbalta alla mattina , e alla sera una di Zoloft. Esami come RM, TAC e non hanno irisultano negativi. E' possibile cambiare il 'ritmo', per stare meglio?