Ho 54 anni e circa 2 anni fa, da un esame di controllo, ho scoperto di aver contratto il virus dell'epatite B; in particolare sono risultato HBsAg+ HBeAg- HBcAb+ HBeAb+ HBsAb- A scadenza semestrale ho eseguito sia esame ecografico che delle transaminasi con valori ampiamente nella norma. Anche gli esami ematologici e delle urine non hanno mai rilevato valori fuori norma. Inoltre non soffro di alcun disturbo, svolgo regolare attività fisica (gite in montagna, calcio), non fumo e solo in rari casi in occasione di cene conviviali mi concedo 1/2 bicchiere di vino. I valori di HBV-DNA con metodica Branched DNA durante i controlli eseguiti sono i seguenti: in data 07/02/2006 4336 copie/ml con Anti-HBcIgM 0,16, in data 31/10/2006 3885 copie/ml con Anti-HBcIgM 0,05, in data 08/05/2007 13212 copie/ml ed in data 22/11/2007 16815 copie/ml.Queste oscillazioni dei valori sono “normali” o denotano una progressività?Vorrei sapere con quale frequenza devo continuare a ripetere l'ecografia e gli esami di laboratorio (quali?). In famiglia sono tutti vaccinati e 2 anni fa l’analisi quantitativa ha dato i seguenti valori di HBsAb: moglie superiore a 1000 mUI/mL , figlio di 17 anni 376,7 mUI/mL , figlio di 14 anni 35 mUI/mL. Sono necessari altri controlli? La risposta immunitaria è sufficiente o è necessario eseguire un richiamo o ripetere la vaccinazione?Ringraziando porgo distinti saluti.