Ho 54 anno e dal dicembre del 1996 al novembre del 2010 sono stato operato 10 volte per asportazione per via endoscopica di papillomi vescicali. Dopo la resezione ed alla risposta dell'esame istologico i cui esiti sonon stati di I° e II° grado in invasivi, ho iniziato i lavaggi vescicali con farmorubricina e mitomicina, mentre il penultimo e l'ultimo con il farmaco BCG. Ho fatto il primo controllo ed è stato negativo, nonostante tutto l'urologo mi ha prescritto tre clicli di terapia settimanali con BCG di mantenimento. Questo farmaco mi da febbre e bruciore nelle vie urinarie quando la pipi'. Devo proprio fare secondo lei questo mantenumento per la recidiva? Esiste un farmaco piu' forte che elimina definitivamente la crescita dei papillomi alla vescica? Esiste una medicina innovativa?