Ho 60 anni, nel 2004 mi è stata diagnosticata una ischemia coronaria trivascolare dx , la circonflessa è stata trattata con impianto di stent non medicato, i due rami diagonale1 e ottuso rispettivamente chiusi al60% e90%non sono stati trattati.Al controllo cardiologico periodico che faccio mi è stato riscontrato un blocco completo di branca dx,e un emiblocco arteriale sx,questo non mi era stato riscontrato un anno prima, è anche le fastidiose extrasitole che avevo, ora non le avverto più.Gentilmente chiedo, se c'è correllazione tra i rami non trattati, e la modifica del segnale.Questa evoluzione è peggiorativa del quadro? come posso monitorare nel tempo in modo non invasivo l' evolversi della patologia? Ringrazio sentitamente.